domenica 9 agosto 2009

Operation Popeye

Tra le varie "prove" che vengono portate a favore dell'esistenza del fenomeno delle chemtrails, in vari siti complottisti, possiamo sentir parlare dell'operazione Popeye, condotta dagli americani durante la guerra in Vietnam. Tale operazione è stata citata anche durante il programma "That's Impossible" di History Channel.
Recuperare le informazioni su tale operazione, oggi, non è poi così difficile: c'è persino una voce su wikipedia, che rimanda direttamente ad un rapporto sulle operazioni i
n quegli anni.

Su vari siti viene descritto il rilascio di un agente chiamato "olive oil" che alcuni hanno tradotto "olio d'oliva". Nei rapporti che ho visionato (e che sono disponibili a partire dalla pagina di wikipedia) non si trova traccia di questo agente, ma anzi viene precisato che è stato rilasciato l'ormai ben noto argento ioduro. Il nome dato a questo agente, e rintracciabile sui siti complottisti, è curioso e forse potrebbe nascere dal fatto che "olive oil" è il nome inglese di Olivia, la fidanzata di Braccio di Ferro (appunto Popeye). Che qualcuno abbia fatto un po' di confusione facendo qualche ricerca in Google?

Nel rapporto linkato ad inizio articolo si può leggere nel dettaglio come veniva rilasciato l'argento ioduro, ovvero tramite cartucce con innesco pirotecnico della durata di 38 secondi.
Il documento precisa che bisogna scegliere attentamente dove e come inseminare le nuvole perchè un errore porta alla dissoluzione della nube e non all'aumento delle precipitazioni.

Si tratta quindi di una normale operazione di cloud seeding, nel caso specifico, volta a rendere meno percorribili le strade per o
stacolare i movimenti degli avversari. Inseminare le nubi non ha nulla a che vedere con il complotto delle scie chimiche. Le centinaia di foto e video dei sostenitori di questa strana teoria complottista non mostrano operazioni di inseminazione delle nubi, ma scie di condensazione. Nella foto qui a lato è possibile vedere un'operazione di inseminazione delle nubi che potete confrontare con le centinaia di immagini riguardanti le scie chimiche.


A questo punto occorre aprire una parentesi:
il tentativo di controllare il tempo meteorologico nasce a metà del secolo scorso e da allora sono stati numerosi gli studi volti a capire l'efficacia e le potenzialità di inseminare le nubi con ioduro d'argento e azoto liquido. Tale tecnica è chiamata "cloud seeding" ovvero "inseminazione delle nuvole". Tutto ciò non ha nulla a che fare con la teoria delle scie chimiche, nata a metà degli anni '90 negli Stati Uniti. Il tentativo di confermare la teoria complottista coinvolgendo i vari esperimenti di manipolazione del tempo è solo un modo scorretto per ingannare la gente che non conosce l'argomento. Si spera di dare conferma ad una teoria inventata a posteriori con qualcosa di ben noto e per nulla misterioso. Non a caso i "simpaticoni" di History Channel si sono ben guardati dal mostrare una vera immagine di cloud seeding, hanno preferito ricreare delle animazioni al computer che potessero dare l'idea di una somiglianza con le contrail.
La stessa teoria delle scie chimiche si sviluppa proprio seguendo questa procedura disonesta, infatti nasce come il tentativo di avvelenare il genere umano con dibromoetilene, ma presto viene rivista aggiungendo la modificazione climatica e i riferimenti al cloud seeding proprio perchè è più semplice far presa sulla gente giocando sull'equivoco. Personalmente trovo abbastanza scorretto che si faccia volutamente confusione tra cloud seeding, fenomeno esistente ed innocuo dal punto i vista delle sostanze rilasciate e scie chimiche, fenomeno inventato e che prevedere il rilascio di centinaia di sostanze chimiche nocive.

Chiusa parentesi. Torniamo all'operazione Popeye. Per quanto se ne sia parlato a sostegno della teoria delle scie chimiche, abbiamo visto che non sono coinvolti strani elementi chimici (niente bario, niente batteri, niente globuli rossi essiccati), ma c'è dell'altro.

L'operazione è durata alcuni anni: dal 1967 al 1972 ed ha coinvolto, oltre ad alcune zone del Vietnam, anche parte del Laos e della Cambogia. 2602 sono stati i voli dedicati al progetto che ha coinvolto 47409 unità, ma ha funzionato?

Gli effetti sono stati misurati in base al giudizio del personale coinvolto nelle operazioni, in particolare durante il 1971 quando forti pioggie si abbatterono sul nord del Vietnam.
Come spesso accade, i non addetti ai lavori, fanno presto a correre ai ripari e a scandalizzarsi.
Si inizia a sospettare che le forti pioggie del 1971 siano causate proprio da quell'inseminazione che andava avanti già da 4 anni senza alcun risultato. Nessuno si è chiesto come mai, una tecnica così efficace, abbia dato risultati solo dopo 4 anni di tentativi a vuoto? Non sarà che magari quell'anno ci sarebbero comunque stati disastri con o senza inseminazione?

In effetti il rapporto dice chiaramente che "la pioggia può essere indotta efficacemente solo dove e quando sono previste naturalmente forti piogge" e quindi risulta difficilissimo capire quale sia il contributo dell'operazione. Non è possibile prevedere in anticipo quanta pioggia cadrà su una certa zona e quindi non è possibile capire se l'operazione ha aumentato o meno la quantità di acqua caduta al suolo.
A conferma di ciò nel rapporto si dice chiaramente che "Nonostante il programma ha avuto un effetto sulle condizioni delle strade primitive di queste aree i risultati sono certamente limitati e non verificabili". Si prosegue chiarendo che il progetto è stato attuato solo per il suo apparente contributo alla guerra e per il costo relativamente basso. Si precisa anche che tecniche di questo genere posso avere effetto esclusivamente dove le linee di comunicazione sono primitive.

Il prezzo "relativamente basso" dell'operazione è stato di 21,6 milioni di dollari.

Con la speranza che i vari sostenitori del complotto smettano di mescolare le informazioni e fare confusione, faccio notare che l'operazione, per quanto costosa, era complessivamente innocua. Se pensiamo a ciò che è stato fatto in Vietnam: dai bombardamenti all'agente Orange mi sembra davvero assurdo scandalizzarsi e protestare solamente per la vaga possibilità che gli americani abbiano fatto piovere un po' di più facendo impantanare la gente nel fango. Come purtroppo spesso accade, chi crede al complotto preferisce accanirsi su particolari marginali e innocui (quando non completamente inventati) illudendosi di essere utile all'umanità, ma trascura i veri problemi, quelli per i quali veramente bisognerebbe preoccuparsi e protestare.




18 commenti:

Skeptic ha detto...

Bel post!

Con la speranza che i vari sostenitori del complotto smettano di mescolare le informazioni e fare confusione...

Credo che continuerai a sperare ancora a lungo...IMHO...

Nico ha detto...

Quello che non riportano i vari complottisti è che ne 1969 si faceva di molto peggio. In confronto al napalm, l'argento ioduro è davvero nulla.
Ma tanto si sa che della storia e dei documenti sono soliti leggere e riportare solo quello che fa comodo e non tutta la storia.

E poi davvero, ormai l'attività principale dei "ricercatori" è cercare di cancellare con odio da internet la presenza di ogni confutazione alle loro baggianate.

Resta valida la mia proposta di esame dei video di Marcianò alle conferenze sulla verità dell'operazione scie chimiche inventata dai complottisti.

Simone ha detto...

@Nico

Mi deve essere sfuggito qualcosa: che esame? qual'era la tua proposta?

Nico ha detto...

I video che "dimostrerebbero" i voli a bassa quota che sono montaggi. Dato che li sta facendo cancellare da tutta internet (perchè la verità fa paura), farli vedere alle conferenze, se ritieni ti possano servire.

Simone ha detto...

Si decisamente mi è sfuggito qualcosa. I vecchi video sul telemetro li ho già salvati,ma in effetti mi mancano gli ultimi. Li sta facendo sparire? Interessante!! Li faccio vedere volentieri. Tu hai già scritto un articolo? Se no puoi mandarmi una mail nei quali commenti le parti montate.

Nico ha detto...

Si, sta facendo cancellare gli account un po' a tutti.. conoscendolo io (ed anche altri) abbiamo salvato tutti i video e sono tranquillamente scaricabili da megaupload o da storage.to

la tigre della malora ha detto...

Quando son stato nell'ex Vietnam del sud, qualche anno fa, ricordo i pugni (metaforici) che ebbi vedendo gli "esiti" della guerra, a distanza di 30 anni, sia girando per le strade (realmente un sacco di mutilati, la miseria degli ex militari di leva costretti a guadagnarsi il pane arrabattandosi coi mille mestieri o sfiancandosi coi cyclo eccetera) ma, soprattutto, visitando il museo della guerra a Than Pho Ho Chi Minh (anche se viene ancora chiamata Saigon) che tra foto e altro vengono mostrati anche gli orrori causati da napalm, agent orange eccetera. E questi qui si preoccupano di cloud seeding? Braccia rubate agli spaccapietre.

Simone ha detto...

Non avevo capito, pensavo stesse facendo sparire i suoi video per evitare che la gente li usasse contro di lui. La sparizione dei vostri video l'avevo già notata (e me l'avevi segnalata anche tu), ma credo sia la solita mossa maldestra: sta volta rischia davvero la cancellazione di tutto quello che ha in rete blog compreso.
Far vedere i vostri video va bene, ma bisogna selezionarli, non voglio farlo passare per una vittima perseguitata e visto il livello di argomentazione tenuto fino ad ora non vale la pena di citarlo se non come intervallo umoristico.

Fioba ha detto...

Tanto per fare un po arrabbiare Rosy

Scie a Firenze il 31 Luglio 2009 con 35°C a terra, era possibbile???? Secondo Maria Heibel chiaramente no, noi di Boyager dimostriamo di si

http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2009/08/lumidita-relativa-appleman-questi.html
http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2009/08/lumidita-relativa-appleman-questi_12.html

Ciao
Fioba

Complottista ha detto...

Con la speranza che i vari sostenitori del complotto smettano di mescolare le informazioni e fare confusione, faccio notare che l'operazione, per quanto costosa, era complessivamente innocua.

Salve dott. Angioni , con quest'ultima affermazione si è dimostrato un sostenitore del complotto , ha creato confusione.

----------------------------------

Se pensiamo a ciò che è stato fatto in Vietnam: dai bombardamenti all'agente Orange mi sembra davvero assurdo scandalizzarsi e protestare solamente per la vaga possibilità che gli americani abbiano fatto piovere un po' di più facendo impantanare la gente nel fango.


Assurdo come le scie chimiche immagino , infatti è talmente assurdo che è bene controllare la situazione attuale , e poi eventualmente giudicare.
Oltre all'agente Orange in Vietnam fù largamente utilizzato anche il Napalm , e da ciò nasce il protocollo III sul divieto o la limitazione delle armi incendiarie a Ginevra nel 1980 , che peraltro permette alle nazioni di continuare ad usare armi incendiarie ,le Mark 77 per gli USA nella guerra in Iraq ed in Afghanistan.
Per l'orange la prima volta che l'ONU ne ha parlato come crimine umanitario è stato nel 2007 , quindi ancora siamo lontani dall'ottenere qualcosa.
Passiamo ora alla questione da lei definita assurda , le modifiche climatiche,è talmente assurda che già nel 1978 l'ONU si affretta a vietarle per scopi militari con la convenzione ENMOD (Convention on the Prohibition of Military or Any Other Hostile Use of ENvironmental MODification Techniques) in seguito al loro uso nell'operazione Popeye

---------------------------------------

Come purtroppo spesso accade, chi crede al complotto preferisce accanirsi su particolari marginali e innocui (quando non completamente inventati) illudendosi di essere utile all'umanità, ma trascura i veri problemi, quelli per i quali veramente bisognerebbe preoccuparsi e protestare.

Dato che in una qualsiasi ricerca di Popeye nel web appare anche ENMOD (persino wiki se n'è accorta) la sua omissione e distorsione del giudizio è evidente , lei crede al complotto.....

----------------------------------------

P.S:

A questo punto occorre aprire una parentesi:
il tentativo di controllare il tempo meteorologico nasce a metà del secolo scorso e da allora sono stati numerosi gli studi volti a capire l'efficacia e le potenzialità di inseminare le nubi con ioduro d'argento e azoto liquido


Il tentativo di controllare il tempo atmosferico nasce quando il primo umano si accorge che il fumo in direzione del nemico è un'ottima arma , diventa scienza nel 1870 durante l'assedio di Parigi da parte dei Prussiani quando i militari si rendono conto che i colpi di cannone esplosi in aria diradavano le nubi , osservazione a cui seguirà il principio dei razzi antigrandine , di cui l'Italia fino alla seconda guerra mondiale era leader...

Simone ha detto...

@Complottista
"Salve dott. Angioni , con quest'ultima affermazione si è dimostrato un sostenitore del complotto , ha creato confusione."

Veramente io non ho nemmeno detto le parole "creare confusione" ho detto "fare confusione".

In ogni caso se è tipico di alcuni complottisti fare confusione, da dove deduce che tutti quelli che fanno confusione sono complottisti? Io non l'ho mai detto e credo sia una conclusione decisamente errata, però visto che lei la sta sostenendo potrebbe provare a dmostrare che chiunque si confonda è in realtà un complottista.


----------------------------------

"Assurdo come le scie chimiche immagino , infatti è talmente assurdo che è bene controllare la situazione attuale , e poi eventualmente giudicare.
Oltre all'agente Orange in Vietnam fù largamente utilizzato anche il Napalm , e da ciò nasce il protocollo III sul divieto o la limitazione delle armi incendiarie a Ginevra nel 1980 , che peraltro permette alle nazioni di continuare ad usare armi incendiarie ,le Mark 77 per gli USA nella guerra in Iraq ed in Afghanistan...."


Francamente non ho capito perchè mi sta dicendo questo. Non vedo nemmeno la relazione tra quanto scrive e il testo citato. Ribadisco che in Vietnam i crimini commessi utilizzando l'agente Orange e il Napalm non sono minimamente paragonabili a quanto fatto nell'operazione Popeye i cui effetti non sono nemmeno valutabili e sicuramente limitati. Invece di scandalizzarsi per il cloud seeding sarebbe auspicabile dirottare la propria attenzione su problemi veri.

---------------------------------------

"Dato che in una qualsiasi ricerca di Popeye nel web appare anche ENMOD (persino wiki se n'è accorta) la sua omissione e distorsione del giudizio è evidente , lei crede al complotto....."

Scusi, ma dobbiamo rivedere insieme il ragionamento logico che sta dietro alle sue affermazioni. Il dico che alcuni complottisti fanno confusione, lei ne deduce che chiunque CREA confusione è un complottista e non solo ma anche chiunque omette e distorce è un complottista. Come ha stabilito tutto questo? Sono passaggi logici da cui io mi dissocio e che il mio testo non suggerisce in alcun modo.
Non ho parlato della convenzione per il semplice fatto che stavo parlando dell'operazione Popeye e della sua efficacia, cosa c'entra una convenzione sulla modificazione ambientale? e soprattutto in che modo citarla modificherebbe le conclusioni del mio intervento?
Le faccio inoltre notare che la convenzione non è stata creata per impedire le modificazioni climatiche in seguito all'operazione Popeye come lei afferma, ma include tutte le modificazioni ambientali e visto che l'operazione di cui ho parlato non ha avuto effetti valutabili direi che è più plausibile che la convenzione sia rivolta a modificazioni ambientali come quelle indotte dall'agente Orange.

----------------------------------------

"Il tentativo di controllare il tempo atmosferico nasce quando il primo umano si accorge che il fumo in direzione del nemico è un'ottima arma , diventa scienza nel 1870 durante l'assedio di Parigi da parte dei Prussiani quando i militari si rendono conto che i colpi di cannone esplosi in aria diradavano le nubi , osservazione a cui seguirà il principio dei razzi antigrandine , di cui l'Italia fino alla seconda guerra mondiale era leader..."

Forse sono io che non uso in termini adatti, ma controllo del tempo meteorologico implica il controllo del tempo meteorologico (piogge, temporali, grandinate etc) cosa c'entra il fumo?
Così come non mi pare che utilizzare esplosioni per "bucare" le nubi possa essere definito "controllo del tempo meteorologico". In ogni caso i primi esperimenti di cloud seeding (cioè ciò di cui stiamo parlando) iniziano nel 1946.
Anche volendo considerare i razzi antigrandine "controllo del tempo moteorologico"(cosa di cui ci sarebbe da discutere) continuo a non capire come questo modifichi le mie conclusioni sull'operazione Popeye e dove si sia fatta conclusione.

Complottista ha detto...

Veramente io non ho nemmeno detto le parole "creare confusione" ho detto "fare confusione".

Fare e creare li considero sinonimi.

---

In ogni caso se è tipico di alcuni complottisti fare confusione, da dove deduce che tutti quelli che fanno confusione sono complottisti? Io non l'ho mai detto e credo sia una conclusione decisamente errata, però visto che lei la sta sostenendo potrebbe provare a dmostrare che chiunque si confonda è in realtà un complottista.

Mi scusi dott. Angioni ma credo che il suo tempo sia prezioso quanto il mio , non mi attribuisca deduzioni che non ho mai fatto , non mi sembra di aver usato il plurale.

---

Francamente non ho capito perchè mi sta dicendo questo. Non vedo nemmeno la relazione tra quanto scrive e il testo citato. Ribadisco che in Vietnam i crimini commessi utilizzando l'agente Orange e il Napalm non sono minimamente paragonabili a quanto fatto nell'operazione Popeye i cui effetti non sono nemmeno valutabili e sicuramente limitati. Invece di scandalizzarsi per il cloud seeding sarebbe auspicabile dirottare la propria attenzione su problemi veri.

Questa rimane una sua opinione , secondo lei il controllo del clima è un aspetto secondario , secondo l'ONU è primario , ognuno è libero di avere le proprie opinioni.

---

Scusi, ma dobbiamo rivedere insieme il ragionamento logico che sta dietro alle sue affermazioni. Il dico che alcuni complottisti fanno confusione, lei ne deduce che chiunque CREA confusione è un complottista e non solo ma anche chiunque omette e distorce è un complottista. Come ha stabilito tutto questo? Sono passaggi logici da cui io mi dissocio e che il mio testo non suggerisce in alcun modo.

Veramente è la sua logica a partire da deduzioni e presupposti sbagliati , non mi sembra di aver usato il plurale.

---

Non ho parlato della convenzione per il semplice fatto che stavo parlando dell'operazione Popeye e della sua efficacia, cosa c'entra una convenzione sulla modificazione ambientale? e soprattutto in che modo citarla modificherebbe le conclusioni del mio intervento?
Le faccio inoltre notare che la convenzione non è stata creata per impedire le modificazioni climatiche in seguito all'operazione Popeye come lei afferma, ma include tutte le modificazioni ambientali e visto che l'operazione di cui ho parlato non ha avuto effetti valutabili direi che è più plausibile che la convenzione sia rivolta a modificazioni ambientali come quelle indotte dall'agente Orange.


Tanto per cominciare io non affermo in questo caso , riporto , in tutti i testi in cui si è parlato dell'origine di enmod i due fatti erano legati , non mi invento teorie come stà facendo lei, i governi si sono prima preoccupati delle modifiche ambientali che delle altre tecnologie , secondo lei viene prima orange , sono opinioni.

---

Forse sono io che non uso in termini adatti, ma controllo del tempo meteorologico implica il controllo del tempo meteorologico (piogge, temporali, grandinate etc) cosa c'entra il fumo?

Il fumo centra perchè si stà parlando di clima.
Il fumo è una sospensione di particelle in aria , fenomeno molto comune in natura , il fatto di variare la condizione climatica in zona di combattimento è una forma di controllo del tempo meteorologico.

---

Così come non mi pare che utilizzare esplosioni per "bucare" le nubi possa essere definito "controllo del tempo meteorologico".

Secondo natura ci sono le condizioni per grandinare , l'intervento dell'uomo lo impedisce , io lo chiamo controllo.

---

In ogni caso i primi esperimenti di cloud seeding (cioè ciò di cui stiamo parlando) iniziano nel 1946.
Anche volendo considerare i razzi antigrandine "controllo del tempo moteorologico"(cosa di cui ci sarebbe da discutere) continuo a non capire come questo modifichi le mie conclusioni sull'operazione Popeye e dove si sia fatta conclusione


Lei l'operazione popeye la considera una cosa da niente , l'ONU il contrario , veda un pò lei.

Nico ha detto...

A quanto pare, Simone, se hai idee tue non va bene. :-)

E' bello vedere come cambiano le carte in tavola da paragrafo a paragrafo. Spero che non fumi altrimenti cambi il clima fumando.

La cosa per cui ti ammiro è che mantieni sempre il tuo stile e la tua coerenza anche con chi nega l'evidenza del fatto che in 15 anni di "operazioni clandestine" nessuno dei millemila "ricercatori" sia salito in quota a campionare una scia e portare UNA prova che ci siano composti diversi dai residui della combustione nelle contrails. Ricordo che è stato proposto anche il controllo dell'aviofuel: c'è stato un fuggi fuggi dall'idea come se fosse stata la peste. A quanto pare a loro piace più l'idea d quello che potrebbero essere che la verità.

Ho visionato quello che mi hai chiesto di guardare e ti mando a breve una mia considerazione in merito.

Simone ha detto...

@Complottista

Credo ci siano dei problemi di comprensione dei termini. Io parlo dell'efficacia oggetiva di una tecnica usata in Vietnam, lei mi parla di opinioni dell'ONU e di convenzioni generiche sulla modifica ambientale. Come sono legate le due cose? L'ONU condanna un principio ovvero quello di causare danni gravi, diffusi e permanenti ad un paese tramite la modificazione dell'ambiente. Popeye ha provato a fare ciò e ha fallito, l'agente Orange invece ha avuto un ottimo risultato. Quindi se devo fare un paragone, pur condannando il principio alla base, non posso mettere i due esperimenti sullo stesso piano. A me sembra molto semplice.
In ogni caso la invito a rivedere qualche concetto di meteorologia visto che il fatto che consideri l'utilizzo di fumo come una modifica del tempo meteorologico rende evidente che non è molto ferrato sull'argomento. Ad esempio la frase che ha usato per spiegare come mai considera i fumo modificazione climatica non ha alcun senso. Il fumo sono particelle, le particelle in sospensione ci sono in natura, quindi è modificazione climatica....io non vedo alcuna logica in questa frase. E' equivalente alla frase le colombe sono uccelli, gli uccelli sono frequenti in natura, gli uccelli sono modificazione climatica.

Mi preme commentare ancora solo la sua conclusione. Non sono io a considerare Popeye un'operazione da niente, sono gli stessi rapporti dell'epoca a dirlo. L'ONU non dice nulla di preciso che smentisca quanto io ho affermato, ma si limita a condannare il principio che sta alla base di usare la modificazione ambientale (cosa ben più generale della modificazione cimatica) come arma. Per farle un esempio concreto: se un paese facesse esperimenti per creare un'arma in grado di uccidere tutti quelli con gli occhi azzurri, l'ONU condannerebbe il principio ovvero lo sterminio, ma questo non da alcuna informazione sulla riuscita di quegli esperimenti. Spero di essere stato chiaro.

Simone ha detto...

@ Nico

Grazie, faccio un veloce ripasso anche io, così vedo quali dubbi ho.

Complottista ha detto...

Credo ci siano dei problemi di comprensione dei termini. Io parlo dell'efficacia oggetiva di una tecnica usata in Vietnam, lei mi parla di opinioni dell'ONU e di convenzioni generiche sulla modifica ambientale. Come sono legate le due cose? L'ONU condanna un principio ovvero quello di causare danni gravi, diffusi e permanenti ad un paese tramite la modificazione dell'ambiente. Popeye ha provato a fare ciò e ha fallito, l'agente Orange invece ha avuto un ottimo risultato. Quindi se devo fare un paragone, pur condannando il principio alla base, non posso mettere i due esperimenti sullo stesso piano. A me sembra molto semplice.

Ognuno è libero di avere le proprie opinioni ,secondo lei popeye ha fallito, ma non è informazione.

---

In ogni caso la invito a rivedere qualche concetto di meteorologia visto che il fatto che consideri l'utilizzo di fumo come una modifica del tempo meteorologico rende evidente che non è molto ferrato sull'argomento. Ad esempio la frase che ha usato per spiegare come mai considera i fumo modificazione climatica non ha alcun senso. Il fumo sono particelle, le particelle in sospensione ci sono in natura, quindi è modificazione climatica....io non vedo alcuna logica in questa frase. E' equivalente alla frase le colombe sono uccelli, gli uccelli sono frequenti in natura, gli uccelli sono modificazione climatica.


Dato che considera l'operazione Popeye un fallimento chi dovrebbe rivedere i concetti è lei : secondo natura non c'è fumo , per l'intervento dell'uomo c'è fumo ,l'uomo ha modificato il clima naturale, se non le sono chiari concetti così semplici non ci posso fare nulla.

---

Mi preme commentare ancora solo la sua conclusione. Non sono io a considerare Popeye un'operazione da niente, sono gli stessi rapporti dell'epoca a dirlo

Chiedere ad un militare se un sistema d'arma funziona probabilmente è come chiedere ad un pescatore le dimensioni del pesce ma vediamo cosa dicono:

http://www.awra.us/gallery-jan05.htm

This month we're looking back at another weather modification project, dubbed Operation Popeye. This mission tried to disrupt North Vietnamese logistics by making rain over the "trail". After some success during a test in 1966, the USAF assigned 3 C-130A's to the 54th WRS and, on 17 March 1967, the Typhoon Chasers also became Rain Makers. The mission was classified and met with varying degrees of success.

Tests were conducted over Laos in 1966, and the operational missions began in March of 1967 from Udorn RTAFB, Thailand. They were flown by crews of the 54th WRS, rotated on a regular basis from Guam

N.B:i test sono stati fatti nel Laos ed hanno avuto successo.

http://www.awra.us/gallery-jan05-2.html

During the rainy season each crew flew once a day, on the average, in addition to regular missions. A "scout" plane (WC-130) would call back and "scramble" us -- giving us a flight level, which was usually 19,000. We would go into the roll cloud (or whatever you WX guys call it) by the side of each thunderstorm. When it got to raining like crazy we would pickle off a cart, count to 5, pickle off another one and then you were out in the blue, made a 360 degree turn and, like magic, another thunderstorm had usually formed and you did the same thing again. It was all over Laos and we would go over the passes to do our thing.

---

L'ONU non dice nulla di preciso che smentisca quanto io ho affermato, ma si limita a condannare il principio che sta alla base di usare la modificazione ambientale (cosa ben più generale della modificazione cimatica) come arma.
Per farle un esempio concreto: se un paese facesse esperimenti per creare un'arma in grado di uccidere tutti quelli con gli occhi azzurri, l'ONU condannerebbe il principio ovvero lo sterminio, ma questo non da alcuna informazione sulla riuscita di quegli esperimenti. Spero di essere stato chiaro.


Ognuno è libero di creare teorie , ma non è informazione.

Simone ha detto...

@Complottista ha detto:

"Ognuno è libero di avere le proprie opinioni ,secondo lei popeye ha fallito, ma non è informazione."

Inizio a pensare che lei il mio intervento non l'abbia nemmeno letto. Ho riportato il documento che analizza nel dettaglio i risultati delle missione. La conclusione é:

"Nonostante il programma ha avuto un effetto sulle condizioni delle strade primitive di queste aree i risultati sono certamente limitati e non verificabili"

Questa non è una mia opinione, è un fatto descritto nel documento ufficiale che descrive ciò che è avvenuto.
Ma ancora non ho capito cosa sta sostenendo. Popeye è un progetto di modificazione ambientale i cui effetti non sono verificabili e le cui intenzioni erano di rendere più fangose le strade, con quale argomentazione pretende di metterlo sullo stesso piano dell'agente Orange che ha avuto effetti certamente devastanti sulla popolazione e sull'ambiente?

"Dato che considera l'operazione Popeye un fallimento chi dovrebbe rivedere i concetti è lei : secondo natura non c'è fumo , per l'intervento dell'uomo c'è fumo ,l'uomo ha modificato il clima naturale, se non le sono chiari concetti così semplici non ci posso fare nulla."

Senta, mi sembra evidente che non sa di cosa sta parlando. Mi citi un solo lavoro scientifico che consideri il fumo provocato in guerra un elemento di modificazione del clima. Il clima è l'insieme delle condizioni atmosferiche medie di una determinata regione geografica ottenute con rilevazioni per lunghi periodi di tempo determinando il tipo di flora, fauna, le abitudini e la cultura delle popolazioni. Alla luce della definizione di "clima", le sembra che il fumo possa modificare una cosa del genere? Si rende conto dell'assurdità che ha appena scritto e che ha pure ribadito?


"Chiedere ad un militare se un sistema d'arma funziona probabilmente è come chiedere ad un pescatore le dimensioni del pesce ma vediamo cosa dicono:"

Interessante, prima dice che le testimonianze di un rapporto completo sulla missione non vale, poi mi cita le testimonianze di alcuni piloti che hanno preso parte all'operazione.
In ogni caso se avesse letto il mio intervento avrebbe anche leto questa frase:

"Gli effetti sono stati misurati in base al giudizio del personale coinvolto nelle operazioni"

quindi non mi stupisce che ci siano dei testimoni che riportino l'efficacia della tecnica, tuttavia ritiene una testimonianza di un pilota un dato scientifico attendibile? Il rapporto (che ho linkato) riporta le impressioni generalmente positive degli operatori, tuttavia conclude che gli effetti non sono misurabili. Questo perchè chi ha seguito l'esperimento era ben consapevole del fatto che una testimonianza non può essere elevata a dato scientifico assoluto, soprattutto quando si chiede se si vedono nuvole temporalesche dopo aver sorvolato nuvole temporalesche (come ho scritto l'inseminazione non aveva alcun effetto se non erano comunque previste forti piogge).

Le faccio notare che la frase da lei citata:

"The mission was classified and met with varying degrees of success. "

fa proprio riferimento al documento da cui ho tratto i dati riportati nell'intervento e che lei ha più volte definito "una mia opinione".

"Ognuno è libero di creare teorie , ma non è informazione."

Nessuna teoria, ho solo riportato dei dati di fatto, a differenza di quanto ha fatto lei inventando una teoria sulla modificazione climatica tramite fumo, inventando che ENMOD è nato per la gravità delle coseguenze dell'operazione Popeye, inventanto che l'operazione Popeye ha avuto delle conseguenze, quando lo stesso rapporto nega tutto ciò e non esistono prove a supporto di quanto afferma.
Vuole che dica che è giusto protestare e scandalizzarsi per l'operazione Popeye? Sono disposto a farlo, non le rimane che dimostrare che quello che si dice nel rapporto non è vero e che l'operazione Popeye ha creato enormi devastazioni in Vietnam pari o superiori all'agente Orange.

GG ha detto...

Occhio che inseminando simili articoli nell'etere rischi di far piovere lacrime amare al brain storming di complottisti
^_^'