mercoledì 29 luglio 2009

Testiamo l'orgone?!

Mi viene segnalata un'interessate discussione sul blog de Ilpeyote. Articolo e commenti vertono sulla possibilità di effettuare una prova scientifica e rigorosa volta a valutare l'effetto dell'orgone. Sembra, infatti, che l'energia orgonica sia identificabile grazie alla particolare conformazione che prende l'acqua quando congela. Ma che cos'è l'orgone?

Orgone è il nome che prende l'energia primordiale scoperta da Wilhelm Reich, uno psichiatra vissuto nella prima metà del 1900 (1897-1957). Descrivere questo controverso personaggio e le sue scoperte è impresa tutt'altro che semplice. Per questo articolo mi baserò principalmente sulla voce di wikipedia inglese a sua volta basata sulla biografia di Reich scritta da un suo alievo e seguace: Myron Sharaf.

Reich è stato indubbiamente un personaggio controverso: adorato da alcuni, osteggiato da altri. Intorno al 1930 i suoi studi cominciaro a concentrarsi sulla potenza sessuale e sul potere dell'orgasmo, proprio da ciò l'energia scoperta prese il nome di orgone. Le convizioni di Reich sul legame tra sesso, salute ed energia lo portarono a comportamenti assai discutibili come il chiedere ai suoi pazienti di spogliarsi durante le sue sedute per poi incomiciare a toccarli, arrivando a considerare come nome per la sua terapia "orgasmoterapia", fortunatamente poi abbandonato.
Le sue teorie, tuttavia, non nascevano a caso, ma prendevano chiaramente origine dalle teorie di Freud con cui lui collaborò mentre si trovava in Austria. I problemi iniziarono a sorgere quando teorizzò l'esistenza dell'orgone come energia universale. L'orgone, secondo Reich, è onnipresente e...blu (si ha detto blu). Tale energia è responsabile del tempo meteorologico, delle aurore boreali, del colore del cielo, della gravità, della formazione delle galassie e, ovviamente, della sessualità.

Un'energia così potente non poteva che determinare anche le condizioni di salute di un individuo, il quale si ammalava, secondo Reich, per problemi nella circolazione dell'orgone. Da qui Reich incomicia a fare esperimenti con accumulatori di energia orgonica per curare varie patologie compreso il cancro. Insomma era convinto di aver scoperto una grande teoria unificatrice di tutti i fenomeni fisici esistenti (evidentemente senza la minima compentenza in fisica), mentre la comunità scientifica lo giudicava un ciarlatano.

Provò anche a fare esperimenti coinvolgendo Einstein e fallendo miseramente, senza però convincersi dell'inconsistenza della sua teoria. Dopo varie vicissitudini (tra cui un arresto per motivi politici) acquistò una fattoria con ampio terreno dove costruì il suo laboratorio. La zona fu chiamata Orgonon, tanto per restare in tema.

I veri problemi per Reich e per l'orgone sorsero però pochi anni dopo, quando la FDA (Food and Drug Administration) iniziò ad interessarsi all'efficacia terapeutica dell'orgone, che Reich utilizzava praticamente come panacea universale, non solo, la fissazione del nostro per l'orgasmo fece sospettare la presenza di un racket sessuale. L'attenzione della FDA non era particolarmente gradita da Reich che, comprensibilmente, rivendicava il suo diritto di ricercare la "Verità" senza avere il fiato sul collo. Purtroppo questa sua "comprensibile rivendicazione" sfociava spesso in reazioni poco ortodosse, come sparare agli ispettori dell'FDA giunti per un'ispezione a sorpresa. Sembra che Reich non amasse le visite a sorpresa e che già avesse cacciato dei curiosi a suon di fucile. Nonostante Reich avesse invitato gli ispettori della FDA a leggere i suoi libri, il fatto che lo proponesse sparandogli addosso non ha certamente aiutato la sua già precaria posizione.
Nel 1954 la FDA impone la distruzione di tutti gli accumulatori di orgone e la messa al bando di alcuni dei libri di Reich.
A causa di una violazione all'imposizione avvenuta nel 1956 probabilmente all'insaputa dello stesso Reich, egli si ritrova di nuovo in tribunale e questa volta, furbescamente, imbastisce la difesa (si defese da solo) inviando al giudice copia dei suoi libri. Ritenuto colpevole di oltraggio alla corte, viene condannato a 2 anni di carcere. Diverse tonnellate di libri messi al bando pare furono bruciati trasformando Reich in una povera vittima.
Nel frattempo in carcere subisce una perizia psichiatrica dove viene definito paranoico e psicotico, forse anche grazie ad altre sue geniali trovate come sostenere che gli aerei che passavano sopra il carcere fossero inviati dall'aviazione militare per incoraggiarlo (sta storia degli aerei è una costante, evidentemente).

Traferito in un altro carcere con strutture psichiatriche migliori viene stabilito che la sua psicosi può originarsi dallo stress. Muore nel 1957 in carcere a causa di un'insufficienza cardiaca.

Fatta questa premessa su Reich e l'orgone, ancora oggi diversi sostenitori ritengono che tale energia esista e nonostante l'assenza di riconoscimenti da parte della comunità scientifica, uno dei metodi per verificarne la presenza sarebbe l'osservazione del congelamento dell'acqua sotto il suo influsso.
Per chi si sentisse in grado di riconoscere della semplice acqua congelata da dell'acqua "orgonizzata", sono disponibile ad organizzare un test rigoroso, anche se informale. Sono disponibile ad usare acqua del rubinetto, acqua distillata e acqua di sorgente visto che da domani sarò in vacanza sulle Alpi e potrò recuperare vari litri di acqua sorgiva.
Siccome l'idea della prova è nata sul blog de Ilpeyote l'invito a partecipare è aperto a tutti coloro che si sono dichiarati interessati sul blog, primo tra tutti il titolare.
Coraggio!! Dimostriamo che Reich per quanto bizzarro aveva ragione.

22 commenti:

Skeptic ha detto...

Beh, cosa mentti in palio?

Riccardo ha detto...

Orgone è il nome che prende l'energia primordiale scoperta da Wilhelm Reich...

[pignolo mode ON]
Orgone è il nome che prende l'energia primordiale ipotizzata da Wilhelm Reich...

Una scoperta implica una dimostrazione di esistenza, teorica o sperimentale.
Nel caso dell'orgone non è stato dimostrato un bel niente.

[pignolo mode OFF]

Hanmar ha detto...

Oltre all'acqua sorgiva, puoi portare anche del capriolo con polenta e funghi? :D

Buone ferie
Michele

Nico ha detto...

Hai dimenticato la parte degli alieni, che per me è invece molto importante. Visto che dopo aver visto il film "La guerra dei mondi" aveva iniziato a parlare di una razza mista (forse Icke leggeva Reich?) e che lui stesso "sospettava di essere un alieno".........

Mai che ovviamente ci sia una prova, una.

A sto punto, visto che Pacciani aveva elaborato un sistema per dar da mangiare alle galline, perchè non prendere quello e usarlo per la popolazione umana? Sicuramente era un genio pure lui...

Hedges ha detto...

questi sono 2 commenti di Rev.Stone:


1)cmq l'epossidica è ed i cristalli di rocca si trovano facilmente presso i negozi di minerali o su ebay.
monoterminati vanno benissimo per HHG e TB.
i biterminati si usano solo per le canne dei CB.


2)io credo che due secoli fa la corrente elettrica esisteva, nonostante ancora non si fosse scoperto come imbrigliarla ed utilizzarla. così è per l'energia vitale che chiamiamo orgone. energia conosciuta e menzionata da tutti i popoli antichi del mondo sotto nomi diversi.


Notate una certa contraddizione sostanziale o sono io che ho le non capisco...

Ma se hai già costruito uno strumento per utilizzare l'orgone, avrai idea di come funziona, fisicamente parlando.
O il Volta s'è messo a costruire la pila perchè l'ha sognata una notte dopo aver esagerato con la cena...

Su queste basi, prima di "testare l'orgone" si dovrebbero descrivere i fenomeni provocati da questa energia supposta (non teorizzata) ed appurare che non intervengano forze già conosciute.
Invece gli orgonisti fabbricano un TB e poi chiedono alla scienza "ufficiale" di spiegare come funziona. Ma che logica c'è in tutto questo. E sen non c'è logica perchè stiamo parlando di "energia".

Alessandro ha detto...

@hedges:

Il punto è che loro non chiedono alla scienza di spiegare come funziona. In realtà se ne fregano. Siamo noi (inteso come persone curiose di sapere COME funzionano le cose) che sentiamo il bisogno di trovare una spiegazione scientifica.

Giustamente aggiungerei....

Hedges ha detto...

Ah..beh..
se non chiedono spiegazioni e non si domandano perchè, allora...

Ecco cosa vuol dire Reverendo (Stone)...a quando vescovi e cardinali?

Perchè perdiamo tempo allora?
Perchè sto qui a discutere? :-)

Avete mai provato a testare lo Spirito Santo? E una "energia vitale" anche quella, te lo assicuro io, è noto.
Non serve nemmeno un CB o un TB e nemmeno un HHG...basta una Croce.

p.s. non sono seccato, sono divertito

Francesco Sblendorio ha detto...

Non credo (almeno... spero!) che qualcuno abbia ipotizzato di testare l'esistenza dello Spirito Santo...

Se si resta nell'ambito metafisico, senza tirare in ballo effetti nel mondo reale, non ho nulla da obiettare se qualcuno si dice convinto che in un universo non tangibile ci sia un mostro di spaghetti che sa tutto quello che facciamo: è non tangibile, quindi non dimostrabile, non misurabile, non rilevabile, quindi non ha presunti effetti da rivendicare,

Se però si parla di effetti sul ghiaccio o su altro, la faccenda cambia e bisogna osservare i presunti effetti con e senza la presunta causa.

Sono a disposizione, se ci sarà, a essere "parte dell'esperimento" (es. sperimentatore cieco o sperimentatore che prepara il materiale e non osserva il dopo).

Itwings ha detto...

Mi sembra di ricordare che di orgone si parlò anche a Striscia, quando un guaritore o qualcosa del genere consegnò una scatola di cartone vuota, che avrebbe contenuto un "circuito orgonico". Qualcuno ricorda meglio la cosa?

Mi associo con Hanmar su capriolo e polenta. Ma anche un po' di buona grappa non guasterebbe.
Vi immaginate che bellezza la grappa orgonizzata?

Hedges ha detto...

Hai ragione Francesco,
mi sono spinto un po' in la...scusate.
Il senso del mio intervento cmq era quello da te auspicato: delle due l'una, o energia o spirito, e se è energia "deve" poter essere osservata soprattutto con metodi scientifici.
A disposizione con demineralizzata (vera) in quantità industriali.

Mousse ha detto...

Si, era un tizio che sosteneva che bastasse mettere la propria foto dentro una scatola con un "circuito orgonico" per guarire da ogni male.

O qualcosa del genere.

Mousse ha detto...

Ecco il video.
Dovrebbe essere questo, non l'ho visto perchè connessione a criceti del mio ufficio non m'aiuta.

http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=striscia&data=2008/03/17&id=7177&from=striscia

mastrocigliegia ha detto...

E sen non c'è logica perchè stiamo parlando di "energia".
Intanto evitiamo di commettere un errore da entrambe le parti.
Rev Stone e gli altri orgonisti, hanno scarsa cutura scientifica.
Sia ben chiaro: non intende essere un insulto. In sè non significa nulla e potrebbero essere dei geni in altri campi. Non sarebbero i soli nè i primi.
Questo però comporta che facciano un uso improprio della parola "energia". Nel parlar comune i termini energia, potenza e forza sono praticaente equivalenti mentre scambiarli ad un esame di fisica ti fa cacciare immediatamente.

Credo che gli orgonosti, quando parlano di energia intendano qualcosa tipo "qualcosa che può fare qualcosa" (corregetemi se sbaglio). Al limite potrebbe essere un "effluvio" chimico.
Se è così le critiche che si basano sul fatto che l'orgone non è una forma di energia fisica sono infondate, perché basate su una interpretazione scorretta dell'orgonista-pensiero.
Certo che quando Rev.Stone traccia un parallelo tra elettricità e orgone, o tira in ballo la meccanica quantistica non aiuta a fare chiarezza. Il linguaggio scientifico è come una lingua straniera. Se non lo conosci ma tenti di parlarlo lo stesso imparacchiando una manciata di termini, continui a non farti capire però ti rendi ridicolo e fai la figura del presuntuoso che vuol insegnare ai gatti ad arrampicarsi.

Se si resta nell'ambito metafisico, senza tirare in ballo effetti nel mondo reale, non ho nulla da obiettare...
Beh... io non obbietto neanche se si tirano in ballo effetti nel mondo reale, anche se occorre precisare.
Un cristiano fervente potrebbe avere un reale giovamento nel vedere, ad esempio, una croce, per il contenuto simbolico che per lui ha, per le emozioni che gli suscita ecc.
Semmai c'è una differenza tra soggettivo (cioè che dipende dall'individuo) ed oggettivo, che produce effetti nel mondo circostante indipendentemente da chi osserva.
Se si ammettesse che l'orgone vale quanto un portafortuna che incoraggia chi lo usa forse ci sarebbe molta più comprensione.

mc

Alessandro ha detto...

@Hedges:

Per quel poco che ne so mi sembra che le teorie di Reich si collochino più nel filone dell'"occulto" che in quello della scienza. Tuttavia come alcuni studiosi (Edward Tirikian fra gli altri) hanno fatto notare c'è una tendenza dell'"occultismo" a partire dal secondo dopoguerra a darsi una veste pseudoscientifica o parascientifica per essere "accettati" in un certo senso, dato che nella nostra epoca domina il metodo scientifico quanto a metodo di validazione delle cose. Tuttavia le spiegazioni pseudo o parascientitiche non servono all'"occultista" per se stesso o i suoi seguaci ma solo per essere "accettati" al di fuori del loro modo di vedere il mondo.

Simone ha detto...

Nico,Riccardo avete ragione, ma ho cercato di mantenere un basso profilo. Altrimenti per chiunque sarebbe semplice venire qui e dire "se questi sono i toni, io con voi non ci parlo". Se credono nell'esistenza dell'orgone non dovrebbero perdere questa occasione di convincermi, se invece temono il fallimento non si faranno vedere. Vediamo quando sono convinti delle loro idee.

Per ora nessuno si è fatto vivo.

Per la polenta e capriolo, beh se la porto in pianura si raffredda, meglio la grappa. Magari ci si accorda per un meeting occulto in agosto.

Nico ha detto...

Simone, non si fideranno PROPRIO perchè non citi quelle cose. Si aspettano che le tieni come "piece de resistance" e stilettata finale. Ricorda che tutto è sempre un complotto.
Leggiti "istruzioni per rendersi infelici" di Paul Watzlawick: condensati in un centinaio di pagine molte interessanti informazioni che troverai utilissime per capire certe menti. La storiella del martello e del vicino è una di quelle.

Orsovolante ha detto...

Ho seguito il dibattito dal peyote...

Intanto mi pare necessario fare una premessa.

Se ho ben capito l'orgonite è un ammasso di resina poliestere o epossidica che ingloba anche altri materiali (quarzi ecc...)

Ora mi sembrerebbe strano più che osservare differenze tra un campione congelato senza orgonite nel frizer, ed un altro con l'orgonite vicina, non osservarle.

Le mie esperienze con le resine dicono alcune cose.

Una catalizzazione fatta a mano e approssimativa fa si che il processo di trasformazione della resina possa durare letteralmente anni. Tanto più se la resina invece di essere stesa in uno strato sottile è stata colata in un volume con poca superficie esposta come può essere il caso di un vaso.
Il primo effetto è che fin quando continua la trasformazione, la massa di resina genera una certa quantità di calore. Insieme a questi si sprigiona anche una certa quantità di gas.
Quindi nel volume ristretto di un freezer casalingo non mi stupirei di vedere delle differenze nel modo di congelare dell'acqua specie dalla parte in contatto o in prossimità di questa massa di resina.

Poi, Se anche avessimo a che fare con un volume di resina che ha già completato la sua trasformazione e in cui il catalizzatore (generalmente organico e piuttosto tossico) è completamente evaporato dopo aver partecipato al processo di trasformazione, bisognerebbe comunque inserire l'orgonite nel freezer alcune ore prima del campione d'acqua per consentirle di avere la stessa temperatura del freezer nel momento in cui si mette il campione.

In caso diverso i tempi di raffreddamento del campione senza orgonite e quelli del campione con orgonite, sarebbero diversi.


ok ho giocato al piccolo fisico... adesso fatemi sapere come va a finire :-)

Nico ha detto...

Scusate l'OT ma è una comunicazione di servizio.

A quanto pare si è rimesso a inviare false notizie di violazioni di copyright e privacy.

Fate un favore. Smettete di visitare i suoi blog. Completamente. Bisogna fargli crollare gli accessi. Apprifittando del traffico che noi genieriamo i click dei suoi amichetti passano come normali. Quando google adsense vedrà che i click saranno identici o quasi agli accessi... ci faremo un po' di risate. Tanto basta il blog di eSSSe a riportarci informazioni e, sinceramente, ormai i commenti sono veramente patetici. Ormai è allo sbando totale. Lasciamo che si cuocia nel suo brodo.
Chi ha i contatti in FB avvisi sul gruppo: un bel passaparola e si vedranno dei bei risultati. Bloccate ogni accesso ai vari blog collegati. Tra l'altro siamo proprio a inizio mese per cui le stats saranno più nette.
Visto che vuole giocare in un certo modo, gli facciamo assaggiare la sua stessa medicina.
Grazie della collaborazione.
:-)

eSSSe ha detto...

buone ferie.
speriamo che qualcuno accetti di fare i test.
secondo me qualche persona disposta c'e' (mi viene in mente Darko, sempre aperto al dialogo)

Simone ha detto...

@Nico

Mi spiace. A breve uscirà la conferenza di Randi, vediamo se proverà a far chiudere anche il mio di canale. Intanto segnalalo di nuovo, ormai dovrebbe aver ricevuto sufficienti contro-notifiche da ricevere la chiusura definitiva del canale. Speriamo si salvi, ci sono un sacco di filmati interessanti su quel canale e le mie conferenze diventerebbero meno convincenti senza il comitato TE.

@Esse

Purtroppo, come vedi, nessuno sta accettando. Io ho ancora qualche giorno di ferie con accesso alle sorgenti, se si svegliano troppo tardi dovrano procurarsi loro l'acqua adatta per fare il test.

@Orso

Dipende molto da dove viene posta l'orgonite. Considera che comunque in un congelatore l'evaporazione dei solventi sarà bassa e non credo influisca sul congelamento dell'acqua. Comunque si potrebbe anche provare ad isolare l'orgonite mettendola in un sacchetto. Gli accorgimenti possibili sono diversi, ma dipende da cosa ritiene fattibile l'esperto che si accetterà il test. Il primo consiglio sarà ovviamente di provare lui a casa e poi informarci sulle condizioni ideali.

Se il processo di "attivazione" è sull'acqua e non sul giaccio, come penso, nulla vieta di energizzare prima l'acqua e poi procedere ad una rapida fase di congelamento (in modo che l'orgone non si disperda). Si preparano dei boccettini, li si attiva e poi li congeliamo con l'azoto liquido insieme a boccettini contenenti acqua normale. Chissà se le anomalie si formano anche se il congelamento è rapido. Se poi l'esperto è disponibile provo a mostrargli (tempo e strumenti permettendo) come si eliminano i gas da un solvente per ottenere un blocco di ghiaccio completamente limpido ed esente da bollicine. ^^

Nico ha detto...

E' tornato il censuratore folle: è caduto nel trappolone. Spargete il verbo ovunque.
http://tinyurl.com/nzhyzw

Simone ha detto...

Reverendo Stone ha aperto un dialogo sulla questione test. Stiamo definendo a grandi linee il protocollo, ma prima di settembre sicuramente non riusciremo a combinare nulla. In ogni caso vi posso dire che via mail si è dimostrato molto disponibile.